La psicoterapia con gli adulti

Ansia, tristezza, sensi di colpa, rabbia e vergogna sono emozioni che si possono provare di frequente. Quando le emozioni sono troppo intense e durature rispetto alla situazione in cui sono emerse, allora bisogna valutare l’eventualità di avere un problema emotivo.
Ad esempio: l’ansia che si può provare prima di sostenere  un esame o la tristezza che segue un lutto o una perdita affettiva sono fenomeni assolutamente normali. Se, al contrario, una discussione con qualcuno ci fa stare male per settimane, se il commento di un amico ci fa pensare di non aver alcun valore, se compiere attività quotidiane come andare al supermercato o parlare con dei colleghi genera un’ansia intollerabile, allora probabilmente stiamo sperimentando qualcosa di diverso da una semplice reazione emotiva.

L’applicazione del modello cognitivo comportamentale, nella cura dei principali disturbi psicologici, si basa sul considerare emozioni, pensieri e comportamenti strettamente collegati tra loro e in grado di influenzarsi reciprocamente.
Per esempio, se in fila in un negozio una persona pensa:
“ Dovrò aspettare un po’ di tempo, è meglio che mi rilassi”,  è probabile che si sentirà calma. Il suo corpo resterà rilassato e potrà iniziare a chiacchierare con qualcuno. Invece, se la persona pensasse: “Questo posto è gestito malissimo, è inconcepibile stare in fila tutto questo tempo” si sentirebbe arrabbiata. Il suo corpo sarà teso e agitato, aspetterà guardando spesso l’orologio e protesterà con il commesso.

E’ necessario intervenire sui pensieri, sull’interpretazione soggettiva di un evento, e sui comportamenti presenti per ridurre la sofferenza emotiva.
I cambiamenti di comportamento influenzano il modo di pensare e anche di sentire sia fisicamente che emotivamente. Allo stesso modo, mutamenti nel modo di pensare determinano cambiamenti nei  comportamenti, negli stati d’animo, nelle reazioni fisiche, e possono comportare trasformazioni nell’ambiente sociale.

Tutti i disturbi psicologici possono beneficiare di una terapia cognitiva- comportamentale, come dimostrano i numerosi studi di efficacia sugli interventi terapeutici; nel mio studio la applico principalmente ai:

  • DISTURBI D’ANSIA (fobie specifiche, disturbo di panico, agorafobia,fobia sociale, disturbo d’ansia generalizzata, disturbo ossessivo- compulsivo,ipocondria, disturbo acuto o post – traumatico da stress)
  • DISTURBI DEPRESSIVI;
  • DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE (anoressia nervosa, bulimia nervosa, alimentazione incontrollata, disturbi non altrimenti specificati).
La Dottoressa Luisa De Angelis è psicologa e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale. Presso il suo studio è possibile effettuare consulenze psicologiche e psicoterapie rivolte ad adulti, coppie ed adolescenti. I suoi ambiti di intervento principali sono:

- i disturbi d'ansia;
- i disturbi del comportamento alimentare e l'obesità;
- la depressione;
- il supporto alla genitorialità e alla coppia.