Informazioni utili sul percorso terapeutico

1)  La valutazione della problematica ( o Assessment)

Si tratta di 3-4 colloqui iniziali che hanno come obiettivi:
- accogliere la persona e offrirle uno spazio in cui esprimere apertamente il proprio disagio;
-  elaborare una descrizione approfondita del problema principale e di eventuali problemi secondari;
- effettuare la raccolta anamnestica;
- somministrare, se necessario, degli strumenti di indagine psicologica. Le ipotesi del terapeuta verranno così confrontate con le valutazioni fornite dagli strumenti testistici e sarà possibile ottenere un riferimento quantificabile per effettuare, in tempi successivi, un controllo dei cambiamenti apportati della terapia.

2)    La restituzione (o formulazione del caso)

Al termine della prima fase, utilizzando il materiale raccolto durante i colloqui, il terapeuta formula  e condivide con il paziente una descrizione dettagliata del problema, dei fattori che ne hanno determinato l’insorgenza, dei meccanismi di mantenimento e delle potenziali risorse personali che è possibile ri-attivare per riconquistare uno stato di benessere e funzionamento adeguato.

3)    La proposta di trattamento

Sulla base della restituzione effettuata il terapeuta propone, se necessario, l’intervento più adeguato al trattamento della problematica del paziente. In collaborazione, paziente e terapeuta, individueranno degli obiettivi specifici da raggiungere. Il terapeuta illustrerà le metodologie e le tecniche che intende utilizzare, l’utilità dei compiti a casa e fornirà una previsione della durata del trattamento. La proposta terrà conto delle specificità del paziente e sarà dunque personalizzata.
I protocolli d’intervento cognitivo-comportamentale utilizzati per il trattamento dei disturbi sono quelli riconosciuti e validati dalla comunità scientifica internazionale.

4)    Il contratto terapeutico

Se il paziente si sente motivato ad intraprendere un percorso terapeutico, valuta il terapeuta  la persona adatta con cui collaborare attivamente per raggiungere gli obiettivi identificati e aderisce alla proposta terapeutica, verrà definito verbalmente il contratto terapeutico nel quale verranno esplicitati modi, tempi e costi della terapia.

5)    Il trattamento

L’intervento terapeutico sui pensieri e i comportamenti

Ogni disturbo richiede l’applicazione di uno specifico protocollo che, tuttavia, viene adattato al caso singolo dallo psicoterapeuta tenendo conto degli aspetti di variabilità personale.
E’ importante sottolineare che i due ambiti generali  verso i quali la terapia si indirizza sono gli aspetti cognitivi e quelli comportamentali.

Per quanto riguarda gli aspetti cognitivi *, la terapia intende individuare i pensieri ricorrenti, gli schemi fissi di ragionamento e di interpretazione della realtà che accompagnano i vissuti emotivi negativi della persona, per correggerli, integrarli con altri pensieri più realistici, arricchirli e comunque renderli più funzionali al benessere soggettivo.
Il lavoro comportamentale, invece, è orientato a modificare azioni e comportamenti che abitualmente la persona mette in atto in specifiche situazioni, che contribuiscono ad aumentare le reazioni emotive negative.

La terapia cognitiva ha come obiettivo far diventare il paziente terapeuta di se stesso

Il paziente è informato sul suo disturbo, sul processo della terapia e sulle tecniche cognitive e comportamentali. Il terapeuta lo prepara a prendere consapevolezza del proprio funzionamento mentale e ad utilizzare le tecniche per gestire la propria sofferenza. L’aver acquisito delle abilità di gestione delle emozioni dolorose, permette al soggetto di beneficiare del trattamento anche dopo la conclusione della terapia.

 

(* il termine cognitivo, di derivazione latina, si riferisce al modo in cui si formulano i giudizi e si prendono decisioni, e al modo in cui si interpretano, correttamente o erroneamente, le azioni altrui)
La Dottoressa Luisa De Angelis è psicologa e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale. Presso il suo studio è possibile effettuare consulenze psicologiche e psicoterapie rivolte ad adulti, coppie ed adolescenti. I suoi ambiti di intervento principali sono:

- i disturbi d'ansia;
- i disturbi del comportamento alimentare e l'obesità;
- la depressione;
- il supporto alla genitorialità e alla coppia.